sabato, Maggio 15, 2021

Il 24 aprile viene ricordato in tutto il mondo il genocidio turco degli armeni.

Per non dimenticare il genocidio degli armeni

Il 24 aprile viene ricordato in tutto il mondo il genocidio turco degli armeni.

Anche a Recanati viveva una comunità di Armeni scappati dal genocidio e il 24 aprile  il 106° anniversario del genocidio del loro popolo da parte dei turchi dell’Impero Ottomano avvenuto nel 1915-16 ( vedi Prof. Marco Moroni e Uniper  Dott. Sergio Beccacece).
Deportazioni in massa, fucilazioni, crocifissioni, e stragi di armeni furono compiute in quegli anni   causando la morte di oltre 1,5 milioni di armeni.   Ankara ha sempre negato i massacri degli armeni sostenendo che quanto accaduto è la conseguenza della rivolta degli armeni, cristiani e appoggiati dalla Russia, contro le autorità ottomane.
Ma cosa accadde nel 1915-16? L’arresto di centinaia di armeni a Costantinopoli diede il via alla persecuzione di massa che portò all’eliminazione del popolo armeno. Era il 24 aprile 1915: sono trascorsi 106 anni dal genocidio e il 24 aprile è la Giornata della Memoria Armena, la data ufficiale per la commemorazione dell’eccidio pianificato  prima e durante la prima  Guerra mondiale. A un secolo di distanza la Turchia continua a negare quella tragedia immane. Oggi qualcosa comincia a cambiare nella società turca anche se le resistenze ad ammettere la verità storica sono ancora molto forti. Gli armeni lo chiamano Metz Yeghern (Il Grande Male)  e fece sparire due milioni di armeni cristiani, colpevoli soltanto di appartenere ad un’etnia diversa e a una religione di minoranza. Furono presi con la forza nelle loro abitazioni e uccisi, deportati in marce durissime e rinchiusi in grandi campi profughi fino alla loro morte. Gli storici, anche turchi, si sono già espressi con chiarezza e parlano di genocidio vero e proprio. La documentazione non manca.  Fotografie delle esecuzioni, diari, dispacci e telegrammi con gli ordini da eseguire inchiodano i turchi alle loro gravissime responsabilità.
  Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden   riconosce ufficialmente il genocidio armeno.
 

Related Articles

SOFIA. Bulgaria. Oggi compie 60 anni Emil Dimitrov. Ha tradotto I CANTI e ha fatto conoscere Recanati nel suo Paese. AUGURI!

Oggi compie sessant'anni l' Amico Emil ...tanti giorni passati insieme a parlare di Leopardi. E' traduttore in lingua bulgara delle poesie di Leopardi e...

JESI. “Jesi, la tua città da vivere, da Associazione “Jesi città da vivere

Comunicato stampa da Associazione "Jesi città da vivere “Jesi, la tua città da vivere” Pochi click e due minuti di tempo per rendere Jesi più bella...

Comune di Recanati. CONFERENZA STAMPA ARTE PER IL BENE COMUNE  Nel Segno di Joseph Beuys

 INVITO CONFERENZA STAMP ARTE PER IL BENE COMUNE  Nel Segno di Joseph Beuys SABATO 15 MAGGIO ORE 11, AULA MAGNA  PALAZZO COMUNALE Piazza Giacomo Leopardi  - RECANATI Presentazione della...
- Advertisement -

Ultime notizie

SOFIA. Bulgaria. Oggi compie 60 anni Emil Dimitrov. Ha tradotto I CANTI e ha fatto conoscere Recanati nel suo Paese. AUGURI!

Oggi compie sessant'anni l' Amico Emil ...tanti giorni passati insieme a parlare di Leopardi. E' traduttore in lingua bulgara delle poesie di Leopardi e...

JESI. “Jesi, la tua città da vivere, da Associazione “Jesi città da vivere

Comunicato stampa da Associazione "Jesi città da vivere “Jesi, la tua città da vivere” Pochi click e due minuti di tempo per rendere Jesi più bella...

Comune di Recanati. CONFERENZA STAMPA ARTE PER IL BENE COMUNE  Nel Segno di Joseph Beuys

 INVITO CONFERENZA STAMP ARTE PER IL BENE COMUNE  Nel Segno di Joseph Beuys SABATO 15 MAGGIO ORE 11, AULA MAGNA  PALAZZO COMUNALE Piazza Giacomo Leopardi  - RECANATI Presentazione della...

RIPE SAN GINESIO (MC). Le poesie di Riccardo Amicuzi. L’Associazione Culturale “San Ginesio” e il Centro di Lettura “Arturo Piatti”

L’Associazione Culturale “San Ginesio” e il Centro di Lettura “Arturo Piatti” di Ripe San Ginesio (MC), in occasione della Campagna Nazionale di promozione della...

Un libro al giorno. L’Assedio Invisibile. Diario di una missione di pace molto particolare  di Andrea Angeli

L’Assedio Invisibile Diario di una missione di pace molto particolare di Andrea Angeli prefazione di Toni Capuozzo      (Rubbettino) Gli alpini non mollano mai, dall’Ortigara al Kosovo,...